Cerca con Google

Google

12 aprile 2013

WCL 3 2013 - Le possibilità delle squadre partecipanti

BERMUDA, sebbene non sia più la squadra di alcuni anni fa e sia stata retrocessa nella WCL 2 del 2011 ospita il torneo e giocare in casa è un fattore importantissimo in tutti gli sport. Il cricket non nè cosa da poco nell'isola è vincere è un obbligo. Gioco caraibico con forte taglio inglese. E' sicuramente la squadra favorita anche perché giocando in casa ha dalla sua la tradizione della WCL che vede le squadre di casa quasi sempre promosse.

Il NEPAL tecnicamente e storicamente non dovrebbe avere rivali e competere con Bermuda per i primi due posti. In passato però è stato un continuo di alti e bassi un po' incomprensibili: ha iniziato nella WCL 5 a Jersey nel 2008 dove è rimasta relegata fino al 2010 (insieme agli Stati Uniti). Nel 2010, giocando in casa, si è qualificato (con una discutibile benevolenza dell'ICC) per la WCL 4 in Italia ed ancora una volta ha dovuto aspettare l'edizione 2012 in Malesia per qualificarsi. Nella recentissima Asian Cup è arrivato in finale contro l'Afghanistan... ma era un T20.

Gli STATI UNITI sono una folle incognita. Il cricket americano ha potenzialità enormi ed è corteggiato dall'ICC che è affamato di sponsor e di mercati ricchi ma la Federazione americana è un disastro con continue guerre intestine e problemi politici/organizzativi (dal 2005 al 2008 è stata esclusa dalle competizioni internazionali). Dopo la riammissione gli americani sono arrivati quarti nella WCL 4 2008 a Jersey  e secondi (perdendo solo dal Nepal) nella WCL 5 2010, hanno vinto (davanti all'Italia) l'edizione bolognese della WCL 4 2010 per retrocedere però dalla WCL 3 di Hong Kong del 2011 e riqualficarsi nel 2012 in Malesia. La selezione della squadra è sempre fonte di aspri contrasti e faide interne. I giocatori sono indisciplinati e l'allenatore stesso non è mai una certezza perché può essere cambiato o dichiararsi improvvisamente indisponibile anche a pochi giorni del torneo. Inoltre, sebbene ci sia un rinnovamento la squadra non è giovanissima. Nonostante questo permane un ambizioso programma di sviluppo federale per portare a squadra tra le prime 15 al mondo entro il 2015. Nota di colore: sembra che nei selezionati ci sarà un solo giocatore di passaporto americano.

L'UGANDA, ha dalla sua la giovane età di molti giocatori non sempre voluta ma, a volte, subita, dato il continuo ricambio continuo di giocatori. Fielding aggressivo, velocità ed anche discreta potenza Può essere una relativa sorpresa perché comunque si sa che ha le potenzialità per fare bene.

L'OMAN dopo una partenza esplosiva nella WCL 2 del 2007, in cui ha vinto tutte le partite, nella  ICC Cricket World Cup Qualifier del 2009 è arrivata penultima (davanti alla Danimarca). Nella WCL 3 di Hong Kong, insieme all'Italia, si è salvata dalla retrocessione ma non ha nemmeno mai avuto una reale possibilità di essere promossa. E' una squadra estremamente aggressiva e prolifica in battuta che ha effettuato alcuni cambiamenti per cercare di ringiovanire il team.

L'ITALIA, retrocessa dalla WCL 3 in Australia del 2007 alla WCL 4 2008, in Tanzania, dove ha conservato la sua posizione, nella WCL 4 2010 organizzata in casa (a Bologna) ha sorpreso tutti giocando un magnifico torneo, arrivando seconda e qualificandosi per la WCL 3 2011 ad Hong Kong dove è arrivata terza. Rispetto a quell'edizione sono cambiati alcuni giocatori anche se l'ossatura di base della squadra resta la stessa. Per la WCL 3 2013 a Bermuda non si possono fare pronostici ma solo avere tanta speranza.

1 commento:

Francesco ha detto...

Forza ragazzi!!!!!!!!